Natale in Valnerina con il Sottosegretario Bocci. La comunità di Ancarano ringrazia l’esponente di Governo tramite social: “Ha trovato il tempo per farci gli auguri”

Il Natale è considerata la festa per eccellenza della cristianità, un periodo dell’anno in cui ci si dedica, in modo ancora più sentito e partecipato, alla riflessione, alla condivisione, alla solidarietà e alla vicinanza ai più deboli e ai più bisognosi. Ed è per questi motivi che il Sottosegretario all’Interno Gianpiero Bocci ha deciso di trascorrere il 25 dicembre in Valnerina, più specificatamente nelle frazioni di Norcia che maggiormente sono state colpite dal sisma del 2016, incontrando le popolazioni locali. Durante questa visita, L’On. Bocci ha avuto modo di scambiare due parole con le tante persone, che sebbene le loro abitazioni siano state distrutte, hanno deciso di non allontanarsi da queste terre dove sono nati e alle quali sono particolarmente attaccati. L’On. Bocci si è soffermato a parlare con gli abitanti del posto, ascoltandoli e dialogando con loro, per cercare di capire le loro esigenze, le difficoltà e le criticità collegate alla ricostruzione, una volta superata questa prima fase post-emergenziale. Tra i vari luoghi visitati, l’esponente di Governo è stato accolto in modo particolare dalla comunità di Ancarano che ha apprezzato molto la sua presenza in questo giorno di festa cristiana, e tramite i social, ha voluto ringraziare il Sottosegretario con un post su facebook in cui c’era scritto: “Grazie, mille volte grazie. Grazie ancora una volta all’Onorevole Gianpiero Bocci, che nonostante i suoi innumerevoli impegni, ha trovato il tempo per venire ad Ancarano a farci gli Auguri di Natale”. In questa frazione sono stati mostrati al Sottosegretario i progressi del progetto ‘Casa Ancarano’, uno spazio di aggregazione polifunzionale per attività ricettivo-ricreative capace di gestire all’occorrenza anche eventuali future emergenze. La struttura è stato fortemente voluta dalla popolazione che all’indomani del sisma ha dovuto rimboccarsi le maniche e puntare sulle proprie forze per affrontare l’emergenza. La visita del Sottosegretario Bocci nel territorio di Norcia, e negli altri comuni del cratere del versante umbro, si ripetono con puntuali scadenze, sia per una sua personale volontà dovuta al legame con la terra di origine ma anche per motivi istituzionali, che lo vedono presente in queste zone. Non ultimo l’incontro tenutosi a Norcia lo scorso 22 dicembre in occasione dell’inaugurazione del distaccamento dei Vigili del Fuoco gravemente lesionato dagli eventi sismici del 2016.