Il Sottosegretario Bocci interviene sui temi della sicurezza, la gestione dei flussi migratori e le misure antiterrorismo e afferma: “Grazie all’impegno di uomini e donne capaci e dediti alla Patria, il nostro sistema di sicurezza ha funzionato meglio di altri”

In un incontro tenutosi a Torre dei Calzolari di Gubbio, il sottosegretario all’Interno, Gianpiero Bocci, candidato del Partito democratico nel collegio “Umbria 2” della Camera dei Deputati alle elezioni del 4 marzo, fa il punto su un tema scottante come quello della sicurezza, evidenziando quanto è stato fatto dal Governo e dal Viminale in questi ultimi cinque anni, sia per la sicurezza, sia contro il terrorismo e nella gestione dei flussi migratori. Il tutto grazie al grande lavoro delle Forze dell’Ordine e dei Servizi. “Un sistema di sicurezza che ha funzionato meglio di altri, grazie all’impegno di uomini e donne capaci e dediti alla Patria. Di questa sicurezza dobbiamo parlare e non di quella da campagna elettorale. Facciamo attenzione a non consegnare l’Italia a chi non ha cultura di Governo”. E poi interviene su altri argomenti oggetto dell’incontro organizzato dal Pd, tra cui quello dell’agricoltura e della pesca, sostenendo che “i cacciatori sono il presidio della montagna, la caccia e la pesca sono infatti l’espressione più antica dell’attaccamento al territorio”. All’iniziativa erano anche presenti il sindaco Filippo Mario Stirati e il consigliere regionale Andrea Smacchi.