Corsa alla segreteria regionale del Pd, Bocci a Terni: “Tornare tra la gente compatti”

TERNI – Tornare tra la gente, coesi, senza divisioni. Con questi presupposti Gianpiero Bocci lancia la sua candidatura alla segreteria regionale del Partito Democratico.

Una candidatura “difficile” che deve fare i conti a livello nazionale e regionale con la disaffezione della gente. Bocci sostiene che “Già Lega e Movimento Cinque Stelle hanno svelato le loro carte: tanti progetti e promesse in mano ma ancora nessuna sostanza. Tutte le speranze dei cittadini sono smentite da un governo incapace di governare in modo concreto”.

E poi Bocci non risparmia neanche Terni e la provincia: “Il governo, la giunta, si sono dimenticati della città e delle sue potenzialità. Noi dal canto nostro dobbiamo tornare a dialogare in piazza, in mezzo alla gente. Dobbiamo essere una guida solida. Abbiamo perso tempo dal 4 marzo ad oggi. Ora dobbiamo recuperarlo”.

Secondo il candidato “Il governo giallo-verde sta producendo problemi enormi al nostro paese. In un momento di indeterminatezza come questo, serve tornare alla carica” .

“Rispetto al 2012-2013 – conclude Bocci – abbiamo perso oggi molti consensi, ma dalla nostra parte c’è il fatto che le persone, la gente, hanno perso la fiducia nei confronti dei grillini e dei leghisti”.